Vi informiamo che il nostro negozio online utilizza i cookies e non salva nessun dato personale automaticamente, ad eccezione delle informazioni contenute nei cookies.

.

Filtra per

Filtra per

Disponibilità
Disponibilità
Casa editrice
Casa editrice
Prezzo
Prezzo
Formato
Formato
Età consigliata
Età consigliata
Parole chiave
Parole chiave

Articoli recenti

Libri per bambini 9 - 11 anni

Libri da leggere per bambini da 9 a 11 anni

I migliori libri per bambini di 9, 10 e 11 anni selezionati tra le più note case editrici indipendenti italiane ed estere.

Scorri all'interno della categoria "Libri per bambini e ragazzi da 9 a 11 anni" e utilizza i filtri per trovare i migliori libri per bambini di 11, 10 e 9 anni.

All'interno di questa pagina puoi trovare centinaia di titoli di libri da leggere per bambini dai 9 agli 11 anni consigliati e accuratamente scelti da noi di Mammachilegge! tra grandi...

Maggiori informazioni

Filtri attivi

27,90 €
La spedizione del libro partirà 4/5 giorni dopo aver effettuato l'acquisto!
21,00 €
21,00 €
17,00 €
17,00 €
15,00 €
15,00 €
15,00 €
15,00 €
12,00 €
12,00 €
19,00 €
19,00 €
15,50 €
15,50 €
13,50 €
13,50 €
15,50 €
15,50 €
13,50 €
13,50 €
14,50 €
14,50 €
13,50 €
13,50 €
15,50 €
15,50 €
13,50 €
13,50 €
15,00 €
15,00 €
8,50 €
8,50 €

Un viaggio visionario e poetico attraverso l'opera di Cervantes: un susseguirsi di suggestioni liriche nelle quali i "cuori" rappresentano i sentimenti e la passione, interpretando i grandi temi del Don Chisciotte, cavaliere errante diventato matto grazie alla lettura. La lettura che è magia, la lettura che è forza travolgente e inarrestabile. 

La spedizione del libro partirà 4/5 giorni dopo aver effettuato l'acquisto!
21,00 €

Un suggestivo viaggio per musei, un esempio di come si possano leggere i particolari di un'opera d'arte, scrutarne i colori, le sfumature e infine "scoprirla" dedicandole tutto il tempo che merita. Di strofa in strofa si racconta una storia di incontri apparentemente impossibili con uomini e donne vissuti secoli fa, ma rimasti qui, anche loro, per chi a sua volta ha deciso di ascoltarli 

Trent'anni fa, un uomo di nome Harris Burdick chiamò Peter Wenders, che all'epoca lavorava presso una casa editrice per bambini, spiegando che aveva scritto quattordici racconti, ciascuno illustrato da molti disegni. Al momento del loro incontro, tuttavia, aveva scelto di portarne con sé uno solo per ogni racconto, da sottoporre alla valutazione di Wenders. Wenders rimase affascinato dalle immagini e disse che gli sarebbe piaciuto leggere i testi l'indomani stesso. Ma il misterioso autore non tornò mai. Di lui non si ha alcuna notizia, a parte i quattordici disegni a carboncino raccolti in questo libro, ognuno accompagnato da un titolo e una semplice didascalia. Poche parole che invitano il lettore a esplorare ciascuna immagine per costruirvi intorno una storia, o più di una.

Una mattina la vedova Minna Shaw trova una strega ammaccata e dolorante nel proprio orto: la notte precedente la sua scopa aveva perso ogni potere ed era precipitata a terra rovinosamente. Quando la strega, accudita e ristorata, lascia nottetempo la casa di Minna, abbandona lì la scopa, credendola ormai fuori uso... ma la scopa prende invece a muoversi, trasformandosi a breve in un prezioso aiuto nelle faccende domestiche!

Monsieur Bibot, un dentista ordinato e pedante, riceve due fichi in dono da un'anziana paziente che non può permettersi di pagarlo, accompagnati dalla promessa che realizzeranno i suoi sogni. Irritato per essere stato imbrogliato, caccia la donna dallo studio in malo modo. La sera, dopo aver portato il suo cane Marcel a fare una passeggiata, tirandolo e strattonandolo, decide di mangiare un fico prima di andare a dormire: il fico più buono che abbia mai assaggiato. Con quanta meraviglia il mattino dopo scopre che la donna aveva ragione: i sogni di quella notte sono diventati realtà! Decide pertanto di conservare con cura il secondo fico per farne buon uso, senza immaginare cosa il destino abbia in serbo per lui.

Ed ecco qui l'Orso, che ancora non c'era; tira fuori dalla tasca un foglietto su cui c'è scritto "tu sei me?". "Ottima domanda" pensa lui, "scopriamolo insieme!"

Nonostante il loro anno di differenza, June e Lea vengono chiamate da tutti "le Gemelle", tant'è la loro complicità e la loro somiglianza. Per questo, l'entrata di June in una nuova scuola mette in subbuglio le loro abitudini, le loro vite e le loro prospettive future...

Una storia che racconta il passaggio tra infanzia e adolescenza: June e Lea vivono il dispiacere del distacco ma l'epilogo positivo vedrà il fiorire di due personalità distinte e consapevoli: il cammino dell'una non può essere il cammino dell'altra. In tutto il corso della storia le prospettive di vita delle ragazze propongono modelli femminili coerenti con la società di oggi. June e Lea sognano di essere veterinarie, esploratrici, pittrici, musiciste, nuotatrici subaquee, trapezziste e persino domatrici di leoni... 

Anno 72 dalla Fondazione del Sistema. L’ingegneria genetica divide la società in due rigide classi: i Perfetti, geneticamente programmati all’eccellenza, e gli imperfetti, nati da donna e destinati ai lavori più umili. È il momento che tutti attendono: sta per cominciare il GST, il grande talent show che decreterà i migliori tra i Perfetti di tutto il sistema. Tre ragazzi sono fra i concorrenti prescelti: Eira P, bellissima e spavalda, Maat P, ironico e diffidente, Adon P, calmo e determinato.

Nei loro geni è scritto un destino di perfezione, eppure ciascuno di loro nasconde un segreto inconfessabile. Tre avversari possono diventare amici? Complici? Ribelli? E quanto è forte il richiamo della libertà? 

Max e Art sono amici che condividono la stessa passione per la pittura, ma con abilità decisamente diverse. Art è un pittore compiuto, Max è un principiante pieno di entusiasmo. Il primo tentativo di Max nell’utilizzare un pennello trascina i due amici in un vorticoso gioco artistico, che rivela agli occhi del lettore i fondamenti dell’arte stessa, con esiti esilaranti e inaspettati: l’uso dei colori, delle linee, delle forme, il tutto con il supporto di una libertà immaginativa sfrenata. Una storia sull’arte, sul processo creativo, sugli artisti, sulla più ribelle e felice libertà espressiva.

David Wiesner crea una storia che va dritta all’essenziale con riferimenti, tra gli altri, alla pittura di Dalì e di Pollock. Le sue immagini incantano e stupiscono sia i piccoli sia i grandi.  

Chi sono veramente i maschi e le femmine? In cosa si somigliano, e quali sono le differenze tra loro?Come possono convivere nel modo migliore possibile? Con la sua ironia inconfondibile, una buona dose di leggerezza e senza paura di parlare degli argomenti più scottanti, Françoize Boucher affronta apertamente molti malintesi e pregiudizi di genere per arrivare a questa conclusione: non importa se sei una ragazza o un ragazzo, la sfida è quella di vivere liberi e felici insieme, imparando cosa significano condivisione, amicizia, solidarietà e rispetto.

Tutto ciò che avreste sempre voluto sapere o saper spiegare ai vostri figli sui maschi e sulle femmine, sulla crescita, l’amore, le relazioni e la parità tra sessi. Raccontato con tono ironico, intelligenza e grande onestà! 

Non disponibile

La rivisitazione della fiaba classica del Pifferaio di Hamelin della coppia Brand-Riddell attualizza la storia, con lo spirito arguto, dissacrante e irriverente che contraddistingue i due. Assurdi personaggi popolano le vie di Hamelin: fra ratti anarchici e ragazzini viziati, svetta la figura del pifferaio magico, moderno e accattivante.

L’arrogante e altezzosa gente di Hamelin e la loro storia prendono vita grazie alle inimitabili illustrazioni a colori di Chris Riddell.

Tre amiche inseparabili. Un concorso da vincere per far tornare papà. Un’estate indimenticabile!

Raymie Clarke ha un piano per far tornare a casa suo padre, che è scappato con un’igienista dentale. Se Raymie vincesse il concorso di Little Miss Florida, infatti, la sua foto comparirebbe su tutti i giornali, suo padre la vedrebbe, e tornerebbe da lei e da mamma. Per vincere Raymie deve solo compiere qualche buona azione e imparare a far roteare un bastone da majorette. Certo, deve anche vedersela contro l’agilissima Louisiana Elefante, che ha un passato nel mondo dello spettacolo, e l’esuberante Beverly Tapinski, determinata a sabotare il concorso. Ma le tre ragazzine hanno in comune molto più di quanto si immaginano.

Finalista Premio Andersen 2017 - Miglior libro 9 - 12 anni

Due grandi voci del fumetto italiano raccontano il terremoto vissuto dai ragazzi, in un graphic novel che emoziona, colpisce e ricorda

Matteo. Giulia. Federico. Tre ragazzi come tanti: la scuola, il calcio, i fumetti, il motorino. Finché una notte cambia tutto: il terremoto arriva e si porta via le case, la sicurezza, il quotidiano. Ma quante sono le cose che cambiano? Quali sono quelle importanti, quelle che restano qualunque cosa accada? Matteo, Giulia e Federico lo capiscono a poco a poco. Nell’atmosfera sospesa del dopo terremoto, la vita continua e l’amicizia trova nuove strade e si rafforza.

Con 1 euro di questo libro sostieni il Progetto La Zona Rossa, che farà nascere un laboratorio di teatro per ragazzi a Montefortino, uno dei comuni colpiti dal terremoto nel Centro Italia.

Storie che raccontano quadri, o quadri che illustrano storie? Il museo immaginario di Bernard Friot è fatto d'arte e di racconti. Storie d'amore, dell'orrore, comiche, assurde, tristi o spassose nascono da un dettaglio, un colore, uno sguardo, un soggetto, un'atmosfera. È la festa dell'immaginazione, il tripudio della creatività, ogni quadro una storia, ogni storia un mondo.

In questo museo si trova di tutto: un Apollo egocentrico e svogliato, un misterioso bar immerso nel tempo, una donna persa fra le vaschette di fragole, un bambino dai mille nomi... buona visita! 

15,50 €

Julian Twerski non è un bullo. Ha solo commesso un grosso errore. Per questo, quando torna a scuola dopo una settimana di sospensione, il suo prof di lettere gli fa una proposta: se terrà un diario e racconterà del terribile "incidente" a causa del quale lui e i suoi compagni sono stati puniti, potrà in cambio evitare di scrivere una relazione sul Giulio Cesare di Shakespeare. Julian detesta Shakespeare, e non si lascia sfuggire l'occasione. Inizia così l'accurato resoconto sulla sua vita quotidiana. Ma fra le righe di ogni racconto resta in sospeso l'unica storia che il suo prof vorrebbe sentir raccontare.

Ispirato all'infanzia dell'autore nella New York degli anni Sessanta, "Fesso" è un libro pieno di umorismo e sentimenti, buoni e cattivi.  

Questa è la storia di un supereroe e, come ogni storia di supereroi che si rispetti, inizia con un incidente dalle conseguenze inaspettate. L'incidente: uno scoiattolo viene risucchiato da un aspirapolvere e una bambina lo salva praticando la rianimazione cardiopolmonare. Le conseguenze: lo scoiattolo diventa un supereroe. Lei è Flora, appassionata di fumetti in cui i supereroi lottano contro il male e salvano il mondo ogni giorno. Dice di essere molto cinica. Lo scoiattolo è Ulisse, sa volare, scrive poesie ed è sempre affamato. In mezzo a strampalati genitori, vicini di casa curiosi e nuovi amici, questa insolita coppia vivrà un'avventura davvero speciale.

“Vivian era misteriosa. Portava camicie da uomo, imprecava in francese, conosceva a memoria tutti i racconti di O. Henry, camminava come un uccello. E così, come un trampoliere dalle lunghe gambe, ha attraversato il suo tempo fotografandolo.”

Il diario di Vivian Maier, scritto non con la penna ma con la sua inseparabile macchina fotografica. Sempre al collo, sempre sul cuore. Occhio speciale per ritrarre i bambini dei quali come tata si prendeva cura; le persone comuni incontrate per strada; i quartieri delle città a lei più care, New York e Chicago; i luoghi lontani meta dei suoi tanti viaggi. E dietro ogni scatto -centocinquantamila negativi, e migliaia di pellicole non sviluppate- l’interesse per l’altro, gli altri. 

Vincitore Premio Andersen 2016. Miglior libro fatto ad arte

"Erravano insieme nel pomeriggio di primavera, sino all'imbrunire. Non si lasciavano che alla casa, quando Ciccotto andava a dormire, e Canituccia, dopo avere ingoiato una minestra di cicoria fredda, o pochi ceci, o un po' di cotenna col pane, andava anche essa a dormire." Una cascina nella campagna intorno a Capua e una bambina, Canituccia, che si è distratta e ha perduto di vista Ciccotto, il porcello della sua padrona. Una notte intera a cercarlo, camminando scalza sulla terra gelata, le urla della padrona che la inseguono nei campi. Ritrovato, il maiale da allora seguirà Canituccia legato a una corda. Un legame che, giorno dopo giorno, rinsalderà la loro amicizia. Fino al momento dell'inevitabile separazione.