Vi informiamo che il nostro negozio online utilizza i cookies e non salva nessun dato personale automaticamente, ad eccezione delle informazioni contenute nei cookies.

.

Articoli recenti

Filtra per

Disponibilità

Disponibilità

Prezzo

Prezzo

  • 14,00 € - 20,00 €

Lingua

Lingua

Formato

Formato

Età consigliata

Età consigliata

Parole chiave

Parole chiave

Libri Non Sense per Bambini e Ragazzi

Filtri attivi

15,00 €
In Stock
21,00 €
21,00 €
20,00 €
In Stock
14,90 €
14,90 €
In Stock
14,00 €
14,00 €
In Stock
14,90 €
14,90 €
In Stock
15,90 €
15,90 €
In Stock

"Entrate, entrate, signore e signori, bambini e bambine, cani e gatti, unicorni e centauri, tavoli e sedie, angeli e demoni! Fatevi avanti, scoprite l’unica, incomparabile, incommensurabile, favolosa Esposizione di animali del signor Larsen! Entrate e meravigliate, perché questo tendone non è come tutti gli altri: pensate, non ha nemmeno una bestiola da mostrare. Qui si esibiscono esseri incredibili, umanimali e animoggetti. Il nostro è un museo, un catalogo vivente di personaggi fantastici realmente esistenti. Gli umanimali sono un bizzarro miscuglio di animale e uomo..."

Un albo dall’estetica ottocentesca e circense, un originale bestiario per ridere, giocare, meravigliarsi, e liberare l’immaginazione creando i propri umanimali e animoggetti

In Stock

"Contro te povero verme le lagnanze sono eterne", scriveva Toti Scialoja. Nello spirito del nonsense, con uno spiccato gusto della battuta, una raccolta di favole abitate da molti animali ma qua e là anche da qualche umano. La balena che si sente piccola, il cane poeta che recita la luna per le orecchie di una talpa, bambini fiori e bambini di traverso che bisogna proprio raddrizzare: una raccolta di favole del nostro tempo, in cui la morale è ribaltata e vince il paradosso o semplicemente la stravaganza dei punti di vista.

Non ci sono abbastanza prodotti in magazzino
21,00 €

Pagina dopo pagina, attraverso le sole immagini, ai colori caldi dell’autunno si sostituiscono quelli freddi dell’inverno. I mesi passano, e dopo pioggia e neve dovrebbe tornare il sole ma qualcosa è andato diversamente. In un paesaggio brulicante di piccoli personaggi, che entrano in scena con mille storie da seguire o da creare, arrivano gli uomini-martello, gli uomini-tenaglia, gli uomini-bullone: smontano colline, segano foreste, aprono montagne, spostano cespugli, arrotolano via le bellezze del mondo come fossero vecchi tappeti da buttare… E poi?

Non ci sono abbastanza prodotti in magazzino

Un catalogo di situazioni impossibili, comiche, surreali, esilaranti, stupefacenti raccontate dall’ironia sottile di Giovanna Zoboli e dalla matita di Guido Scarabottolo. Un libro che racconta con la grazia del paradosso tutto quello che poeticamente è intorno alle nostre vite ma non si lascia afferrare, che pare marginale e invece è lì, sotto i nostri occhi, che non si sa bene come dire e allora si lascia al silenzio dello sguardo, che smette di funzionare o di essere come dovrebbe, ma a cui si vuole ancora un po’ di bene, o forse anche moltissimo bene: animali scappati, bici rubate, strade senza nome, edifici mai costruiti, facce difficili da ricordare, oggetti smarriti... 

In Stock

Le avventure del piccolo Piripù Bibi sono storie semplici narrate in una lingua inventata: un'allegra sequenza di suoni che invitano il lettore adulto a giocare con le intonazioni della voce, le espressioni del viso e del corpo... e creare così una giocosa complicità.

Non ci sono abbastanza prodotti in magazzino

C’era una volta un omino di niente. Allora c’era, o non c’era? C’era, ma faceva cose di niente, come incontrare un topo di niente, per niente spaventato dal gatto di niente e goloso di buchi di formaggio, per quanto non sapessero di niente… È una storia un po’ surreale. L’ha scritta Gianni Rodari, l’ha illustrata Olimpia Zagnoli. Non proprio un libro di niente. 

In Stock

Che cosa è un museo? È un luogo dove si conservano le opere d’arte? O è anche un luogo per nutrire l’immaginazione? In questo specialissimo “Museum”, oltre a esserci bei quadri alle pareti, sembra possibile attraversare il tempo e lo spazio nell’attimo in cui si modificano sotto i nostri occhi. Un personaggio errante, che tanto somiglia a Edward Hopper, una mattina entra in questo edificio che all’apparenza è un museo qualsiasi. All’interno, tuttavia, sulle pareti i quadri si trasformano in qualcos’altro sotto in nostro sguardo esterrefatto. Incorniciate, ora appaiono scene di vita appena trascorsa o che dovrà ancora aver luogo e quella che forse era una visita di cultura si trasforma in un’avventura piena di imprevisti. 

In Stock

C’era una volta un omino di niente. Allora c’era, o non c’era? C’era, ma faceva cose di niente, come incontrare un topo di niente, per niente spaventato dal gatto di niente e goloso di buchi di formaggio, per quanto non sapessero di niente… È una storia un po’ surreale. L’ha scritta Gianni Rodari, l’ha illustrata Olimpia Zagnoli. Non proprio un libro di niente.

In Stock

Una nuova, elegante edizione dalla grafica accuratissima per il capolavoro di Gianni Rodari. Chissà se il ragionier Bianchi, rappresentante di commercio degli anni Sessanta, che al telefono ogni sera raccontava alla sua bambina favole straordinarie, oggi userebbe il “cellulare” o il fax … in ogni caso le Favole al telefono sembrano non conoscere il passare del tempo: i paesi visitati da Giovannino Perdigiorno, la minuscola Alice Cascherina, i personaggi anticonformisti, gli eventi imprevisti e le dolcissime strade di cioccolato costituiscono i punti di forza di quella inesauribile capacità di invenzione, che Gianni Rodari sapeva coniugare con l’osservazione della realtà. 

In Stock