Vi informiamo che il nostro negozio online utilizza i cookies e non salva nessun dato personale automaticamente, ad eccezione delle informazioni contenute nei cookies.

.

Libri sull'Ironia per Bambini e Ragazzi

Filtri attivi

16,00 €
16,00 €
16,00 €
16,00 €
16,00 €
16,00 €
14,00 €
14,00 €
16,00 €
16,00 €
13,50 €
13,50 €
13,50 €
13,50 €
15,00 €
15,00 €
18,00 €
18,00 €
15,00 €
15,00 €
15,00 €
15,00 €
10,00 €
10,00 €
17,00 €
17,00 €
12,00 €
12,00 €

Sul molo del porto una donna grida al marito già in barca: “Ehi, cosa vuoi mangiare stasera?” Prendendo il largo il pescatore le risponde: “Purè di patate!” Ma il vento distorce le parole, e così la moglie capisce una cosa un po’ diversa. La donna chiede a suo figlio di andare a prendere quello che crede suo marito voglia mangiare, ma, col vento che monta, il bambino capirà un’altra cosa ancora, che solo vagamente suona come il purè di patate iniziale. In un crescendo di fraintendimenti linguistici e di brezza marina che diventa tormenta e poi uragano e poi qualcos’altro, la storia porterà il bambino in giro per il mondo, mano nella mano con diversi personaggi che, credendo di aiutarlo, in realtà non capiranno assolutamente niente di quello che lui va cercando.

Il nuovo libro di Steve Antony, autore del best seller “Per favore Signor Panda” è finalmente in libreria!

Le Lucertole Verdi volevano sconfiggere i Rettangoli Rossi.

I Rettangoli Rossi volevano sconfiggere le Lucertole Verdi.

Scoppiò una lotta furibonda, ma quando è troppo è troppo, bisognava risolvere al più presto la situazione! Con la leggerezza che lo contraddistingue Steve Antony riesce di nuovo a farci riflettere, lasciando spazio alle domande dei piccoli e finendo con un sorriso. 

Due tartarughe trovano un cappello. Il cappello sta bene a entrambe. Ma le tartarughe sono due, e di cappelli ce n'è solo uno.

14,00 €

Un albo illustrato per tutte le età che con intelligenza e ironia racconta come una mamma scoppia dalla rabbia per diventare un bellissimo palloncino rosso, motivo di vanto per la figlia che se lo porta a spasso, fino a che non incontra un’altra bambina con la madre che tutti noi vorremmo per mano... ma nella vita non si può avere tutto! Un albo per sorridere e per pensare, da leggere insieme ai bambini!

16,00 €

L'autrice coreana affronta con precise ed accattivanti immagini disegnate il tema dello specchio e dello specchiarsi, ripercorrendo e mimando i giochi visivi che tutti, dai piccoli ai grandi, fanno davanti a questo oggetto quotidiano che riflette le nostre immagini.

La mia mamma poteva fare la ballerina oppure l’astronauta, poteva diventare una star del cinema o fare il capo. Ma invece fa la MIA mamma. Lei è una SUPERMAMMA. E mi fa ridere.

Il mio papà è grande come una casa e tenero come il mio orsetto. È forte come un gorilla e felice come un ippopotamo. Col pallone ai piedi è fantastico. E mi fa ridere. 

Divertente, buffo e commovente, sognante e spontaneo è lo sguardo di ogni bambino o bambina che si posi sulla mamma e sul papà e che un grande autore racconta a colori in un libro spassoso – anzi due – dedicati a tutti i genitori. Mamma e papà sono gli eroi in vestaglia alle prese con la vita di tutti i giorni. Ironiche e tenere, queste pagine da capovolgere e rigirare tra le mani diventano un gioco che tiene insieme grandi e piccoli. 

Non disponibile

Biancaneve, per sfuggire alla strega malvagia, scappa nel bosco e trova rifugio nella casetta dei 77 nani. In cambio dell’ospitalità i nani le chiedono di occuparsi della casa e della cucina. Esausta per il carico di lavoro Biancaneve, furibonda, torna nel bosco, cerca la strega cattiva e le chiede non una ma ben due mele, per essere sicura di fare un bel sonno tranquilla, senza nani né principi a disturbarla: se gli uomini sono questi, meglio un sano riposo! Una rivisitazione della classica fiaba di Biancaneve piena di ironia e umorismo.

Spassosa per i piccoli, e utile anche ai grandi. 

Principi bellissimi, castelli fantastici, balli stravaganti... Una favola rivistata in chiave girl-power, in cui Cenerentola impara che, se sembra troppo bello per essere vero, probabilmente è così, ed è meglio costruirsi da sé il proprio lieto fine.

Quellilà erano i nostri vicini di sempre, temuti come brutti, cattivi e orripilanti. Nessuno di Noi però l’aveva mai visti. Perché loro vivevano di là. E Noi di qua.

E quando si sparge la voce che stanno per attaccare la città, tutti i cittadini con il Re in testa si mobilitano per difendersi.

Un racconto vivace e divertente che descrive con ironia la diffidenza verso lo sconosciuto, tema universale che attraversa tempi, culture e luoghi.

L'orsa Grande non ha mai fatto un pupazzo di neve, Nemmeno il coniglio Buffo, se è per questo ma vuole che il suo sia il più bello di tutti. Tra valanghe e lupi affamati. Buffo capirà in fretta quanto è importante l'amicizia e avere al proprio fianco chi ti vuol bene. Una storia di amicizia, palle di neve e... appena un po' di cacca. 

Non disponibile

In questo libro Munari descrive, con grande serietà e dovizia di particolari, macchine... utili o inutili, sicuramente inconsuete: macchina per addomesticare i cani, misuratore automatico del tempo di cottura per uova sode, agitatore di code per cani pigri...

Il libro fu composto nel 1969 come regalo (la prima edizione in 250 esemplari non entrò mai in commercio). Il tema delle "facce" tanto caro a Munari diventa qui un gioco legato agli occhi e alle diverse possibilità del vedere: "mescolate i disegni, cambiate i colori degli occhi, abituiamoci a guardare il mondo con gli occhi degli altri...". Bruno Munari con queste parole dà un'indicazione d'uso dei 25 cartoncini colorati tutti con i fori per gli occhi.

Non disponibile

Su una grande montagna c'erano due paesi: uno sulla cima e uno ai piedi della montagna. Quello sulla cima si chiamava paese di SOPRA, quello ai piedi si chiamava paese di SOTTO. Gli abitanti dei due paesi non sapevano nulla gli uni degli altri, finché una tempesta...

Gli UGHI avevano una caratteristica: erano tutti uguali! Avevano lo stesso aspetto, gli stessi pensieri, e avevano le stesse passioni. Finché, un giorno, uno di loro ebbe un’idea…

Ecco gli UGHI: per essere diversi! Gli irresistibili nuovi personaggi del geniale Oliver Jeffers.

Enrico amava mangiare i libri! Subito assaggiò una sola parola, tanto per provare. Poi gustò un’intera frase e poi l’intera pagina. E i libri gli piacquero: per la fine del mese fu capace di ingoiare un libro intero tutto d’un colpo! Mangiava libri e diventava sempre più intelligente. Finchè, un giorno…

Non disponibile

"Non v'è in natura nulla di più variabile dell'acconciatura di una signora" scriveva Joseph Addison sullo Spectator. E in questo libro, Antonio Bonanno lo prende in parola. Dopo averci divertito e affascinato con le barbe e i baffi strampalati di "Mustacchi", questo autore e illustratore torna a esprimere il suo estro in  "Coiffures", una galleria di chiome, parrucche e toupet. Protagonisti di bizzarri aneddoti raccontati a guisa di curiosità storiche, i capelli si trasformano di volta in volta in gabbie per uccellini, corde di un'arpa, torte, reti da pesca... perfino un pallone aerostatico! Pagina dopo pagina, scoprirete le incredibili storie di una sfilza di personaggi dalle chiome spettacolari.

Vi siete mai chiesti cosa succede dopo il proverbiale e vissero tutti felici e contenti? Una volta che, superate tutte le difficoltà, il principe e la principessa si sono incontrati, innamorati e sposati? Cosa accadrà? E se decidessero di avere un figlio? Quali meravigliose avventure li attenderanno? "Genitori felici" è una finestra su questo fantastico viaggio. Una narrazione precisa e puntuale di come la quotidianità di una giovane coppia d'innamorati venga travolta, senza alcun preavviso, da un vero e proprio ciclone.

Ogni mattina mamma Coccodrillo porta a suo figlio Achille delle buone banane per colazione. Ma un bel giorno Achille decide di non mangiarle più. «Mangerei volentieri un bambino!» Mamma e papà Coccodrillo si preoccupano e cercano di convincerlo dell’assurdità di questa idea. «Mangerei volentieri un bambino!», insiste Achille. Ma sarà proprio l’incontro con una bambina a fargli cambiare idea in un finale davvero divertente.

 Premio Crescere con i libri 2007