Vi informiamo che il nostro negozio online utilizza i cookies e non salva nessun dato personale automaticamente, ad eccezione delle informazioni contenute nei cookies.

.

Libri per Bambini sull'identità

Filtri attivi

12,50 €
La spedizione del libro partirà 5/6 giorni dopo aver effettuato l'acquisto!
11,50 €
11,50 €
15,00 €
15,00 €
15,00 €
15,00 €
14,00 €
14,00 €
14,00 €
14,00 €
17,00 €
17,00 €
10,00 €
10,00 €
16,00 €
16,00 €
19,50 €
19,50 €
19,50 €
19,50 €
13,50 €
13,50 €
13,50 €
13,50 €
13,50 €
13,50 €
13,50 €
13,50 €
12,00 €
12,00 €
La spedizione del libro partirà 5/6 giorni dopo aver effettuato l'acquisto!
14,00 €
14,00 €
15,00 €
15,00 €

Chi sono veramente i maschi e le femmine? In cosa si somigliano, e quali sono le differenze tra loro?Come possono convivere nel modo migliore possibile? Con la sua ironia inconfondibile, una buona dose di leggerezza e senza paura di parlare degli argomenti più scottanti, Françoize Boucher affronta apertamente molti malintesi e pregiudizi di genere per arrivare a questa conclusione: non importa se sei una ragazza o un ragazzo, la sfida è quella di vivere liberi e felici insieme, imparando cosa significano condivisione, amicizia, solidarietà e rispetto.

Tutto ciò che avreste sempre voluto sapere o saper spiegare ai vostri figli sui maschi e sulle femmine, sulla crescita, l’amore, le relazioni e la parità tra sessi. Raccontato con tono ironico, intelligenza e grande onestà! 

La spedizione del libro partirà 5/6 giorni dopo aver effettuato l'acquisto!

Un bambino innamorato del padre. Minatore emigrato in Belgio, rientra a casa solo una volta l'anno e a suo figlio porta regali di mare e racconti di tesori perduti e avventure. Suo figlio lo crede un pirata. Di più: un grande pirata che guida una nave chiamata Speranza. E chi, se non la ciurma, possono essere Tabacco, Turco, Libeccio, Barbuto, e anche il pappagallo Centolire, di cui parla sempre il papà? Sarà solo dopo un incidente in miniera che il bambino capirà la verità. Un lungo viaggio in treno verso il Belgio, e poi l'ospedale in cui ritroverà il padre ferito. 

15,00 €

È stata accolta e cresciuta dalla foresta. Gli orsi le hanno insegnato a mangiare, gli uccelli a parlare, le volpi a giocare. È sfacciatamente, inconfutabilmente, irrefrenabilmente selvaggia. Fino a quando un animale mai visto prima le si avvicina. È più strano degli altri, ma le somiglia moltissimo... 

In ogni clic ho salvato i momenti passati insieme in questo pomeriggio che, senza che ce ne accorgiamo, sta già finendo. 

Avere le orecchie a sventola, il capello ribelle, essere alti o bassi, magri o grassocci... Ogni particolarità, per quanto minima, può diventare fra bambini motivo di scherno. Così succede a Mara che, per affermare la propria identità, impara a cogliere il lato positivo in ciò che gli altri considerano motivo di beffa.

Ci sono tre principesse dal volto chiaro e trasparente e fra di loro bisogna scegliere quella che salirà al trono. Cosa avrà da dire la cittadinanza?

Pulci, cani, oche, iene, pappagalli, mosche e conigli vivono insieme a noi, con miliardi di altri animali e persone. Se contiamo quelli che vivono in cielo e, al di là delle nuvole, nello spazio, sembra non esistere un numero così immenso da contenerci tutti, come se facessimo parte di un puzzle infinito. Ma anche se siamo tanti e sembriamo molto differenti, qualcosa ci accomuna: siamo tutti diversi. E anche se non c'è un numero che ci contiene tutti, c'è una parola in cui possiamo ritrovarci: noi. Con questo libro, Diego Bianki ti invita ad aprirti al mondo e creare un puzzle sempre più grande. Sempre più grande, e più grande, e più grande...

10,00 €

Bianca è una bambina che ha un’idea fissa: riuscite a indovinare quale? I suoi vestiti sono bianchi, bianchi sono il suo computer, il suo cane, il suo gatto. La sua favola preferita? Biancaneve ovviamente. Bianco, bianco, bianco: questa è la vera passione della nostra protagonista! O almeno lo era fino al giorno in cui un bambino di nome Hugo non ha fatto breccia nel suo cuore…!

16,00 €

L'autrice coreana affronta con precise ed accattivanti immagini disegnate il tema dello specchio e dello specchiarsi, ripercorrendo e mimando i giochi visivi che tutti, dai piccoli ai grandi, fanno davanti a questo oggetto quotidiano che riflette le nostre immagini.

Le bambine di Heidelbach hanno le idee chiare (qualcuna aspira a diventare papa, qualcun’altra, previdente, si arma di fionde, coltelli e accette per guardare la tv) e sono alquanto intraprendenti: esplorano a fondo il loro piccolo mondo fatto di cassettiere, divani, tappeti, armadi, letti, librerie, e mettono a frutto qualsiasi cosa capiti a tiro – scatole di cartone, piante, asciugacapelli, coltelli, cuscini, peluche, pettini, martelli, e tanti tanti animali, veri o immaginari. Con chirurgica precisione Heidelbach descrive gli spazi in cui le bambine vivono – salotti, bagni, cucine, stanze essenziali senza adulti,  e in cui danno sfogo a tutta la loro creatività. E con pari meticolosità descrive gesti e mimiche, pettinature e vestiti tutti diversi e lontani dall’omologazione di marca.

I bambini di Heidelbach esplorano il loro piccolo mondo e la vita con grande attenzione e spesso restano perplessi di fronte alle inaspettate scoperte. C’è chi si esercita a morire, chi fa i conti con la propria sessualità, chi si aggira scanzonato per la città e chi è più meditabondo. Con chirurgica precisione Heidelbach descrive gli spazi in cui i bambini vivono – salotti, camerette, marciapiedi, cortili, spazi essenziali senza adulti, in cui i bambini danno sfogo a tutta la loro immaginazione. E con pari meticolosità descrive gesti e mimiche, pettinature e vestiti tutti diversi e lontani dall’omologazione di marca. I bambini di Heidelbach sono tutti riconoscibili, e ogni immagine racconta un’intera storia che ne svela carattere, aspirazioni, piccole e grandi crudeltà. 

Tito è secco come un cracker, leggero come un moscerino, agile come un grande ballerino… ma vorrebbe giocare a rugby. Quando l’allenatore lo manda in campo le cose non vanno per il meglio, finché non parte la musica: a quel punto, improvvisamente, cambierà tutto!

La storia che ha vinto il Premio Narrare la Parità 2017.

Biancaneve, per sfuggire alla strega malvagia, scappa nel bosco e trova rifugio nella casetta dei 77 nani. In cambio dell’ospitalità i nani le chiedono di occuparsi della casa e della cucina. Esausta per il carico di lavoro Biancaneve, furibonda, torna nel bosco, cerca la strega cattiva e le chiede non una ma ben due mele, per essere sicura di fare un bel sonno tranquilla, senza nani né principi a disturbarla: se gli uomini sono questi, meglio un sano riposo! Una rivisitazione della classica fiaba di Biancaneve piena di ironia e umorismo.

Spassosa per i piccoli, e utile anche ai grandi. 

Principi bellissimi, castelli fantastici, balli stravaganti... Una favola rivistata in chiave girl-power, in cui Cenerentola impara che, se sembra troppo bello per essere vero, probabilmente è così, ed è meglio costruirsi da sé il proprio lieto fine.

Il giorno del suo compleanno Beatrice riceve in regalo dai nonni un’uniforme da esploratrice. Detto e fatto: lascia lì la torta, prepara lo zaino e si avventura in esplorazione nel giardino.

Ogni albero le appare gigantesco, ogni fiorellino un meraviglioso fiore tropicale, la lucertola è un coccodrillo e il gatto una tigre. Attraversa quella giungla sempre in guardia, pronta ad affrontare i pericoli che scorge scrutando l’orizzonte con il suo binocolo. Attraversa il giardino, sentendosi libera e felice, l’erba alta le sfiora il viso, l’aria le riempie i polmoni. E alla fine arriva alla meta – non è stato così difficile arrivare alla casa dei vicini!

Amelia che sapeva volare di Mara Dal Corso

La piccola Amelia aveva un sogno, e da grande fece quello che nessuna aveva tentato prima.

Questa è la storia della piccola Amelia Earhart, colei che da grande sarebbe diventata la prima donna aviatrice ad attraversare in solitaria l’Atlantico, nel 1932. Amelia è un bell’esempio di come si possa conciliare la realizzazione di un sogno non convenzionale per una donna dell’epoca con una femminilità mai messa in ombra.

La spedizione del libro partirà 5/6 giorni dopo aver effettuato l'acquisto!

Elsina (che diventerà la grande scrittrice Elsa Morante) è una bambina molto brava a scuola ma alunna pestifera, ribelle in famiglia e sempre arrabbiata con tutti. Però si sta dalla sua parte perché detesta recitare in pubblico le poesie che già compone precocissima, si sta dalla sua parte quando ruba le polpette ai fratelli per darle ai cani randagi. E il suo grande segreto cos'è? Andiamo a scoprire cosa accade nella sua stravagante famiglia, e chi sono davvero il papà Augusto, lo "zio" Ciccio, la mamma Irma, i fratelli Aldo e Marcello, il cane randagio e la gattina che fa le puzzette. Una storia più che mai attuale, che ci racconta anche delle difficoltà in cui si trovano a volte i bambini di fronte ai pasticci creati dai loro genitori.  

Su una grande montagna c'erano due paesi: uno sulla cima e uno ai piedi della montagna. Quello sulla cima si chiamava paese di SOPRA, quello ai piedi si chiamava paese di SOTTO. Gli abitanti dei due paesi non sapevano nulla gli uni degli altri, finché una tempesta...